CONDIVIDI
Fuori luogo, lunedì 3 luglio si parla dei Campi Flegrei

Lunedì 3 luglio alle ore 23.10 andrà in onda su Rai1 Fuori Luogo, il programma condotto da Mario Tozzi. La puntata tratterà di un tema di grande attualità: si tratta di un approfondimento sui fenomeni recenti che riguardano i Campi Flegrei, il supervulcano più grande d’Europa nonché quello più pericoloso al mondo. I Campi Flegrei rappresentano anche il vulcano più controllato del pianeta, e recentemente ha dato segni dì un aumento della sua attività: la terra si è alzata e spesso trema. A Fuori Luogo Mario Tozzi intervisterà i ricercatori che studiano i segnali che sta mandando il vulcano, per capire a che punto è il livello di rischio della zona, ma esaminerà anche tutti i sistemi con cui si sorveglia il possibile risveglio del vulcano.

Fuori Luogo, la puntata sui Campi Flegrei.

Ospite d’eccezione della puntata sarà il cantautore Edoardo Bennato, nato nei Campi Flegrei e da sempre impegnato a tenere i riflettori accesi sui problemi di quella zona. Tozzi sorvolerà la grande solfatara con un drone, poi si sposterà nella solfatara Pisciarelli, il posto dove l’attività delle fumarole è aumentata di più e andrà dentro il cratere degli Astroni, l’unico vulcano rimasto intatto e riconoscibile, fra i circa 29 contenuti nella caldera dei Campi Flegrei. Attraverso degli esperimenti si vedrà come si comportano i vulcani esplosivi, quelli simili ai Campi Flegrei, e come sono diverse le eruzioni a seconda che il magma sia fluido o viscoso. Si vedrà anche la ricostruzione grafica di un pozzo pilota profondo 500 metri, che ha già fornito dei dati nuovissimi sulla storia delle eruzioni vulcaniche dei Campi Flegrei. Si passerà nel Serapeo di Pozzuoli, monumento simbolo del bradisismo flegreo, sulle cui colonne sono visibili i segni dei movimenti del terreno e del livello che ha raggiunto l’acqua nel corso dei secoli. Si andrà poi a Ischia dove, con uno dei suoi disegni su vetro, Tozzi potrà delineare i contorni di questo enorme complesso vulcanico e della sua caldera sottostante. Inoltre, si vedrà la grande bellezza del Parco Archeologico di Baia e della sua città sommersa sotto le acque del mare, a pochi metri di profondità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONDIVIDI