CONDIVIDI
Maria De Filippi ospite all'Intervista: lacrime e commozione insieme al padrone di casa Maurizio Costanzo

Maria De Filippi ospite all’Intervista: commozione insieme al marito Maurizio Costanzo. La regina della tv Maria De Filippi è stata ospite al programma “L’Intervista” condotta da Maurizio Costanzo, lacrime in diretta per Maria De Filippi ma anche per Maurizio Costanzo. Stavolta è Maria De Filippi a commuoversi nel salotto-cubo dell’Intervista di Maurizio Costanzo. Dal figlio Gabriele ai genitori al matrimonio, la regina della tv e co-conduttrice 55enne del prossimo Festival di Sanremo si confessa come mai prima: “Senza Maurizio Costanzo non sarei quella che sono: ero considerata un’idiota” una dlle prime dichiarazione delle Da Filippi. Anche per Costanzo, 78 anni, è stata una puntata commovente. Le immagini del matrimonio (il quarto per lui) , celebrato il 28 agosto 1995, fanno emozionare entrambi, con la battuta pronta di lei: “Eri proprio a tuo agio, si vede che eri abituato… ormai conoscevi la procedura”. Mentre di sé ricorda: “Tremavo tutta, non sapevo cosa fare. C’erano tanti fotografi in una stanza e tu mi guidavi”.

Maria De Filippi: parla di sé tra le lacrime.

Alla domanda su Gabriele, il loro figlio di 26 anni (adottato nel 2004), Maria racconta: “È una cosa bella, un ragazzo intelligente, pulito, onesto, mi stupisce ogni giorno di più. E io non sono prodiga di complimenti, lo sai… lui queste cose le sente per la prima volta adesso. Ha un solo un difetto di cui però non parlo, lui sa. Ma sono certa che sarà un bravo padre, e anche un buon marito, è uno fedele”. Quando scorrono le immagini dei genitori  Maria cede e di suo padre dice: “Era molto dolce, coccolone. Era grasso come te, lo chiamavo Dodone, si è ammalato quando avevo 28 anni”. E della sua adorata mamma Pina, scomparsa a inizio 2016: “A mamma devo l’educazione, è sempre stata una persona determinata. Papà era quello che dava i baci, lei no, anche se nell’ultimo periodo si era addolcita”.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Segui KNews.it su Facebook